Manidoro 3° Edizione - Bellaria (Rimini)

Le Tullipan a Manidoro 2017 Bellaria di Rimini

LE TULLIPAN saranno presenti alla  3 edizione della fiera del ricamo MANIDORO che si terrà presso il palacongressi di Bellaria Igea Marina di Rimini nei giorni 31 Marzo 1-2 Aprile 2017. Sarà un'ottima occasione per conoscere il ricamo su tulle e l'innovativa tecnica di ricamo policromo. Potrete anche partecipare ai corsi brevi che terremo in fiera. Nell'immagine un esempio di quello che riuscirete a realizzare durante il corso. Orario ingresso 9:30- 18:00 - Ci trovate nella pagina espositori del sito Manidoro CLICCANDO QUI

Le Tullipan

LE TULLIPAN - Associazione culturale ricreativa  -- Via Madonna delle Grazie , 2 -- 06064 Panicale (PG)  Italia 

 

Valtopina 2016

La nostra associazione è stata lieta di accoglierVi a Valtopina il 2-3-4 Settembre 2016 presso il lo stand allestito in occasione della XVII° edizione della "Mostra del Ricamo a mano e del tessuto artigianale" e vi da appuntamento al prossimo anno. Grazie per averci visitato.

Eccoci a Valtopina !! ....

...con un grande successo de Le Tullipan

Le Tullipan alla prima partecipazione alla mostra oltre a ottenere un grande apprezzamento dai visitatori della manifestazione ottengono un importante  premio  da parte e della Giuria che al XVI° Concocorso “RICAMARE L’UMBRIA” “Fili d’erba e fiori per i diritti delle donnePaola Matteucci presidente dell'Associazione riceve il premio "Grigoletto"e l'altrettanto prestigioso riconoscimento di MAESTRA DI FILO 2016. 

Valtopina 2016 - Premio Gricoletto a Paola Matteucci

A lato l'opera realizzata da Paola Matteucci e premiata con il premio "Grigoletto" al XVI Concorso “RICAMARE L’UMBRIA” “Fili d’erba e fiori per i diritti delle donne con il secondo premio ex aequo.

TESTO DI PRESENTAZIONE DELL'OPERA  -  I fiori di campo erano vivi fino ad un attimo fa. Colorati e vitali ondeggiavano al vento e brillavano al sole estivo, tutti diversi tra loro. Un uomo ha spezzato gli steli dei fiori cosi delicati e dolci, fiori che coloravano il mondo. Con violenza, credendoli suoi, li ha rotti, piegati e gettati via. Ha raccolto i fiori sparsi sulla strada. Ora sono accomunati dal colore bianco della morte. Li ho posati su un velo candido intriso di lacrime argento. E leggero quel velo e lascia trasparire la violenza con cui si sarebbe voluto annullare la personalità. Ma ciò che poteva essere solamente un sudario che lascia intravedere ferite e sangue, ora diventa il simbolo si una luminosa femminilità riconquistata

Presto pubblicheremo  le motivazioni che hanno indotto la Giuria stessa ad attribuire all'opera il 2° premio.

Il nostro stand a Valtopina (PG)